Storia di una collezione

Pervenuta tramite vari lasciti (disposti prevalentemente da monsignor Pasquale Macchi, già segretario particolare di Paolo VI), la collezione dell’Associazione Arte e Spiritualità è costantemente arricchita da donazioni e acquisizioni.
Fu aperta al pubblico nel 1988, e fino al luglio del 2009 è stata ospitata a Brescia, in via Monti, 9.

Circa settemila opere: questo l’enorme patrimonio conservato nella Collezione Paolo VI - arte contemporanea. Vi sono rappresentati assoluti protagonisti del Novecento italiano e internazionale: Henri Matisse, Marc Chagall, Pablo Picasso, Salvador Dalí, René Magritte, Erich Heckel, Oskar Kokoschka, Gino Severini, Mario Sironi, Giorgio Morandi, Felice Casorati, Georges Rouault, Jean Guitton, Emilio Vedova, Hans Hartung, David Hockney, Lucio Fontana, Giò e Arnaldo Pomodoro…